Cosa sono le pulci?

Le pulci sono dei parassiti molto diffusi tra cani e gatti. Si nutrono del sangue di questi animali e non sono particolarmente specifiche nella scelta dell’ospite. Possono quindi passare da un animale all’altro e, più raramente, anche l’uomo.

Le pulci sono molto resistenti nell’ambiente e il cane si può infestare entrando in contatto con altri animali portatori o semplicemente passeggiando in un ambiente contaminato. È molto frequente quindi che dopo una passeggiata al parco questi parassiti possano colpire il nostro animale.

Pulci nel cane: come riconoscerle

  • Notare i sintomi: i cani infestati da pulci si grattano frequentemente, soprattutto nella zona della attaccatura della coda dove possiamo notare aree alopeciche dovute al continuo mordicchiarsi. Nel caso di infestazioni massive il cane potrà essere più letargico a causa dell’anemia data dal cibarsi delle pulci sul nostro animale. Attenzione che non è l’unica causa di anemia ed è fondamentale che cane segua sempre un’alimentazione adeguata.
  • Cercare il parassita adulto: a differenza di altri parassiti come le zecche, le pulci sono in continuo movimento sul pelo dell’animale. È facile quindi, nel caso di infestazioni importanti, notare gli adulti che si spostano sul corpo del nostro cane. Le pulci sono parassiti grandi pochi millimetri, di colore marrone. Le loro uova sono invece molto più difficili da riconoscere in quanto sono minuscole e quasi trasparenti.
  • Cercare le feci delle pulci: il metodo più facile per riconoscere un’infestazione da pulci è cercare le loro feci. Queste appaiono come puntini neri sul pelo del cane. Come possiamo però essere sicuri che si tratti proprio di feci di pulci e non di sporcizia?
    Sfregare il suo pelo del cane su un foglio bianco affinché i puntini neri cadano sul foglio. Bagnarsi il dito con un po’ di acqua. Applicare pressione con il dito sul puntino nero e strisciarlo leggermente sul foglio. Se lascia una linea rosata/rossastra, potete capire che si tratta di feci di pulci. Queste, infatti, sono composte per lo più da sangue, essendo questo il nutrimento della pulce.

Cura e prevenzione contro le pulci

Nel caso in cui il nostro cane abbia le pulci è necessario applicare subito un prodotto antiparassitario. Dopo qualche giorno, ricordiamoci inoltre di lavare il cane per eliminare le pulci morte. Non bisogna lavare il cane immediatamente dopo l’applicazione del prodotto (nel caso in cui si tratti di un antiparassitario spot-on) per non ostacolarne l’effetto. Importante è anche eliminare le pulci dalla casa.

È importante prevenire l’infestazione da pulci tenendo il cane sempre protetto con gli antiparassitari. Questi possono essere in forma di spot-on, ossia in pipette, in forma di collare, che va applicato ben aderente alla cute, o in forma di pastiglia.
In caso di dubbi su quale possa essere il metodo migliore per proteggere il nostro cane è possibile rivolgersi al veterinario per un consiglio. Ricordiamoci di utilizzare questi metodi anche in inverno poiché le uova di pulce possono rimanere presenti nell’ambiente anche a temperature basse e, se trasportate in ambiente domestico dalle zampe del cane o dalle nostre scarpe, possono schiudersi facilmente grazie al calore della nostra casa e dare il via ad un’infestazione. Utile è conosce il suo ciclo vitale.

L’alimentazione in caso di infestazione da pulci non va variata, possiamo tranquillamente continuare a fornire all’animale le solite crocchette.

Dott.ssa Laura Ciot

Medico Veterinario Barkyn