Le malattie della pelle nei cani sono molto comuni e bisogna stare attenti a questi problemi, queste si possono manifestare con macchie sulla pelle. Come gli esseri umani, nei cani, la pelle è un organo importante che svolge molte funzioni, protegge il corpo, mantiene la temperatura, ecc. La pelle interagisce con tutti gli organi interni, e molto spesso quando la loro attività è disturbata, sulla sua superficie compaiono segni di cedimento. Macchie rosse sulla pancia del cane possono essere o un fenomeno innocuo o un sintomo di una malattia grave, il veterinario può capire meglio la situazione.


Hai domande sulla nutrizione e la salute del tuo animale domestico? Ricevi subito una consulenza veterinaria gratuita!


 

Sintomi

Una reazione infiammatoria cutanea è sinonimo di arrossamento, gonfiore e, a seconda del livello di infiammazione, possiamo osservare altri sintomi. Ad esempio, zona della pelle calda e indolenzita quando viene toccata, prurito, ferite, alopecia (perdita del pelo), noduli o protuberanze/ bolle, forfora, croste sulla pelle del cane, cambiamenti nel comportamento come: perdita dell’appetito, febbre, letargia, apatia.
Di solito il cane si gratta, lecca o morde la zona interessata e può provocarsi ferite sulla pelle, che favoriscono la comparsa di microrganismi che possono causare infezioni secondarie molto gravi, oltre alla malattia della pelle già iniziata.
È fondamentale andare dal veterinario e non auto-medicare mai il nostro animale, poiché la somministrazione di pomate o trattamenti potrebbe occultare questi sintomi e la malattia continuerà, portando addirittura conseguenze ancora più gravi.

Cause

Le cause delle macchie rosse sulla pancia del cane possono essere di origine ben diversa e, a seconda della patologia sofferta, non sono sempre e solo localizzate sulla pancia. Tra queste, possiamo menzionare:

Diagnosi

Per poter formulare una diagnosi sarà necessario recarsi presso il proprio veterinario di fiducia che provvederà a raccogliere un’anamnesi dettagliata della situazione, visitare in maniera approfondita il cane e l’eventuale esecuzione degli esami necessari come: citologia e raschiamento della pelle, colture di microrganismi, esami del sangue e delle urine o biopsie (raccolta di un campione di tessuto).

Trattamento

Una volta raggiunta una diagnosi si potrà instaurare il trattamento più adeguato. E potrà essere:

  • topico: (applicato direttamente sul pelo e sulla pelle dell’animale), come shampoo, creme o pomate antimicrobiche o antiparassitarie nei casi di allergie o infestazione da parassiti;
  • orale: in caso di infezioni o malattie generalizzate che richiedono antistaminici, antifungici, antibiotici, corticosteroidi, ormoni o antiparassitari orali;
  • chemioterapia e rimozione chirurgica in caso di tumori;
  • cambio della dieta in caso di allergia alimentare;
  • combinazione di vari tipi di trattamenti per aumentare l’efficacia.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Published by Aurora Busti

Esperienza Si laurea nel marzo 2016 presso l’università degli Studi di Teramo con una tesi sullo studio dei markers urinari per evidenziare il danno renale nel cane in maniera tempestiva. Dopo un periodo di tirocinio a Galway, in Irlanda, torna a Roma e inizia a lavorare presso una clinica h24 seguendo in particolare le chirurgie, gli animali degenti ed occupandosi di pronto soccorso. La mia relazione con i cani: Da sempre grande amante degli animali in generale, ma in particolare degli animali da compagnia che considera parte integrante della famiglia. Non potrebbe mai vivere senza i suoi gatti!

Leave a comment