Per gastroenterite si intende l’infiammazione del tratto gastrointestinale, e che spesso quindi interessa lo stomaco e l’intestino. Le cause possono essere le più svariate come infezioni batteriche, virali o parassitarie ma anche reazioni avverse a farmaci o cibo. In alcuni casi può essere autoimmune. In altre invece, sintomi gastroenterici come vomito e diarrea sono causati da disfunzioni e patologie in altre parti del corpo. La gastroenterite si accompagna a sintomi aspecifici come abbattimento e dolore addominale accompagnati dai più comuni vomito e diarrea. Attenzione però a collegare direttamente sintomi come vomito e diarrea alla gastroenterite, altre patologie infatti possono anche causare questi sintomi. Lasciate che sia il vostro veterinario (il prima possibile!) a dirvi cosa succede al vostro amico a quattro zampe. Agli episodi di vomito e\o diarrea intensi e ripetuti si accompagnerà disidratazione, secchezza delle fauci e abbattimento con o senza presenza di sangue. La diagnosi di gastroenterite nel cane verrà fatta dal vostro medico veterinario dopo la raccolta di una accurata anamnesi e storia clinica. Sarà importante quindi che la cartella clinica del vostro cane sia aggiornata con informazioni come lo stato vaccinale, che cibo mangia, se prende supplementi o medicinali e patologie passate. Saranno probabilmente necessari esami più approfonditi come esami del sangue, radiografie, ecografie, o esame coprologico. Una volta ottenuta una diagnosi si potrà discutere di terapia e prognosi.

Qualora la perdita di fluidi è stata importante, uno dei principali obiettivi della terapia sarà quella di ristabilire l’equilibrio idrico, somministrando fluidi volti a bilanciare le perdite avvenute con vomito e diarrea. Potranno essere inoltre somministrati farmaci per fermare vomito e diarrea. Nonché trattamenti più specifici a seconda dell’eziologia della patologia.

Generalmente, gastroenteriti di entità lieve risolvono in meno di una settimana, ed in alcuni casi sono anche autolimitanti. In altri casi, la prognosi può essere più grave come nel caso della gastroenterite virale del cucciolo, causata da Parvovirus, che può risultare fatale per il cucciolo non vaccinato.

Un occhio di riguardo sarà inoltre dedicato all’alimentazione del vostro cane, anche in questo caso il medico veterinario vi guiderà verso l’alimento più adatto alla malattia in atto.

Vito Priolo

Medico Veterinario

Published by Vito Priolo

Esperienza: Sono un medico veterinario laureato presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Messina nel Maggio del 2013. A gennaio 2018 ho completato un dottorato di ricerca in Scienze Veterinarie. I miei campi d’interesse sono la medicina interna, la medicina preventiva e le malattie infettive del cane e del gatto. Sono un appassionato di comportamento e addestramento canino. LA MIA RELAZIONE CON I CANI: Sin da bambino appassionato di cani, non ricordo un momento della mia infanzia senza un cane in famiglia. La mia vita è cambiata però dieci anni fa quando adottai una cucciola di Border Collie chiamata Eva.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *