La passeggiata è un momento importantissimo per il vostro amico a quattro zampe per diversi motivi, intanto perché interrompe la monotonia della sua vita quotidiana spesa probabilmente a dormicchiare ed annoiarsi in attesa del rientro del compagno umano. Rappresenta anche il momento in cui il vostro cane espleta i suoi bisogni fisiologici e soprattutto per quei cani che vivono in appartamento il momento in cui potersi sgranchire e fare dell’esercizio fisico.

Per mantenere il nostro cane in perfetta forma fisica e psichica si consiglia di portarlo fuori come minimo tre volte al giorno, la durata ideale della passeggiata dovrebbe essere di un ora circa. Ovviamente stiamo parlando di cani in salute, ed il discorso cambia qualora siano presenti delle patologie.

Ma vediamo quali sono i tre errori più comuni che commettiamo quando portiamo fuori il nostro amico cane:

  • Strattonarlo al guinzaglio.

Il guinzaglio dovrebbe essere visto come un prolungamento delle nostre mani, come un modo per comunicare con il nostro cane e soprattutto per mantenerlo al sicuro da pericoli presenti nell’ambiente circostante.

Detto ciò, per la vostra relazione è sconsigliato strattonare il cane per farlo andare dove volete voi, o per interromperlo dal fiutare un oggetto. Questo potrebbe causare ansia, stress e soprattutto perdita di stima e fiducia nei nostri confronti. Diversi tipi di guinzaglio sono disponibili in commercio, abbastanza lunghi da poter essere usati per esempio in spazi ampi o modelli più corti, avvolgibili, flessibili o rigidi che ben si adattano alle più svariate situazioni.

Infine, un punto fondamentale già accennato è quello di ricordarci che l’olfatto dei nostri cani è notevolmente più sviluppato del nostro, e per loro il mondo esteriore presenta una miriade di odori e piste da fiutare e scoprire. Quindi durante la passeggiata evitate di interromperlo quando stanno fiutando, è un modo per orientarsi ed interagire con il mondo esterno. Non glielo proibire!

  • Sempre la stessa routine.

Anche se i nostri amici a 4 zampe sono molto abitudinari, è consigliato variare il percorso della passeggiata per evitare che si annoi. Portatelo quindi ad esplorare nuovi parchi, boschi, e posti dove può sbizzarrirsi ad esplorare e socializzare con nuovi amici. Infine, è invece consigliato rispettare orari e modalità della passeggiata.

  • Nuove amicizie

Uno degli errori più comuni che commettiamo è quello che per paura e per evitare situazioni di pericolo evitiamo durante la passeggiata al nostro cane di socializzare con gli altri cani. Nulla di più sbagliato. Il nostro cane ha bisogno di socializzare e conoscere altri individui. Alla lunga questa privazione potrebbe comportare la comparsa di problemi comportamentali. È fondamentale che stiate sempre attenti, ma soprattutto tranquilli e rilassati, evitate di trasmettere a loro la vostra ansia.

Vito Priolo

Medico Veterinario Barkyn

Published by Vito Priolo

Esperienza: Sono un medico veterinario laureato presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Messina nel Maggio del 2013. A gennaio 2018 ho completato un dottorato di ricerca in Scienze Veterinarie. I miei campi d’interesse sono la medicina interna, la medicina preventiva e le malattie infettive del cane e del gatto. Sono un appassionato di comportamento e addestramento canino. LA MIA RELAZIONE CON I CANI: Sin da bambino appassionato di cani, non ricordo un momento della mia infanzia senza un cane in famiglia. La mia vita è cambiata però dieci anni fa quando adottai una cucciola di Border Collie chiamata Eva.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *