Ci sono cani che abbaiano di più e altri che abbiano di meno. I motivi per cui lo fanno sono vari e qualora si dovesse presentare questa situazione dovrebbe essere indagata attentamente per arrivare alla causa e di conseguenza ad una soluzione.
Proviamo a capire il perché e come far smettere di abbaiare un cane.

Motivazioni di razza

Tra tutti i modi di relazionarsi di un cane con il mondo esterno e con gli appartenenti alla sua specie o meno esistono modalità diverse. Per esempio i cani di più piccola taglia come ad esempio pinscher, yorkshire terrier, chihuahua, volpino di pomerania, schnuazer nano sono tra quelli che abbaiano di più. Questa rappresenta una vera e proprio motivazione di razza in parte data proprio della loro piccola taglia e ad un modo diverso di relazionarsi. In questa caso sarà molto più difficile risolvere la cosa.
Da tenere sempre in considerazione che cani di piccola taglia necessitano di un’alimentazione specifica per soddisfare le loro necessità.

Perché il cane abbaia?

  • Territoriale / Protettivo: quando una persona o un animale entra in un’area che il tuo cane considera il suo territorio, potrebbe sentirsi in dovere di abbaiare. Normale che in questi casa venga anche manifestata aggressività.
  • Allarme / Paura: alcuni cani abbaiano a qualsiasi rumore od oggetto che catturi la loro attenzione o li sorprenda, ovunque di trovino.
  • Saluto / gioco: i cani abbaiano quando salutano persone o altri animali. In questo caso si tratta di un tipo di comunicazione positiva, accompagnata da scondizolii e talvolta salti.
  • In cerca di attenzione: i cani spesso abbaiano quando vogliono qualcosa, come uscire, giocare o farsi coccolare.
  • Ansia da separazione: i cani con ansia da separazione spesso abbaiano eccessivamente quando lasciati soli. Spesso fanno anche movimenti ripetitivi, come correre in cerchio o lungo una recinzione.
    In questo caso fare particolare attenzione ai cuccioli, oltre che alla loro alimentazione.

Come far smettere di abbaiare un cane?

1.Insegnare il comando “silenzio”: questo è possibile associando un rinforzo positivo al comando silenzio. In questo modo assocerà il non abbaiare a qualcosa di positivo.
2.Distrai il cane: soprattutto quando l’abbaio è conseguenza di uno spavento. Può essere utile cercare di rilassarlo con voce tranquilla ed accarezzandolo fino a quando non smette.
3.Rispondigli: se invece hai un cane da guardia che sta facendo il suo lavoro, dovresti assecondarlo e andare a vedere che cos’è che lo preoccupa. Difficilmente si sbagliano!
4.Riduci lo stimolo che lo scatena: se è tutto conseguenza di una situazione particolare, cercare di evitare che questa si verifichi per evitare lo stress al cane.

Oltre a questo si deve tenere sempre in considerazione che alcune patologie di tipo comportamentale portano ad abbai continui. In questi casi difficilmente si riuscirà a risolvere il tutto con dei semplici comandi. Sono casi da presentare a un medico veterinario esperto in comportamento.
Il vostro cane vi sta manifestando un suo forte stress quindi aiutatelo.

Dott.ssa Aurora Busti
Medico Veterinario Barkyn

Published by Aurora Busti

Esperienza Si laurea nel marzo 2016 presso l’università degli Studi di Teramo con una tesi sullo studio dei markers urinari per evidenziare il danno renale nel cane in maniera tempestiva. Dopo un periodo di tirocinio a Galway, in Irlanda, torna a Roma e inizia a lavorare presso una clinica h24 seguendo in particolare le chirurgie, gli animali degenti ed occupandosi di pronto soccorso. La mia relazione con i cani: Da sempre grande amante degli animali in generale, ma in particolare degli animali da compagnia che considera parte integrante della famiglia. Non potrebbe mai vivere senza i suoi gatti!