Si, i cani possono mangiare le patate. Ma solo cotte (le patate crude sono tossiche), con moderazione, nelle giuste e adeguate quantità.

Proprietà delle patate

Le patate sono dei tuberi con un elevato contenuto di vitamine C e B, carboidrati e fibre, ma anche minerali come fosforo, magnesio, potassio, selenio e litio.

Forniscono energia ed aiutano ad assumere peso. Le patate hanno un elevato indice glicemico (cioè la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito all’assunzione) ed hanno anche un elevato contenuto di carboidrati, sotto forma di amidi (26 grammi in una patata media di 150 g). Sono prive di glutine e sono ricche di fibre.

Come si possono dare le patate ai cani?

I cani possono mangiare le patate solo cotte e senza sale. Per preparare le patate i passi da seguire sono 3:

  1. Lavare benissimo la buccia
  2. Togliere la buccia della patata
  3. Cucinarla  al forno, al vapore o bollita.

Quali sono i rischi per i cani?

È importante cuocerle sempre, perché le patate crude contengono una sostanza, chiamata solanina, che è una sostanza tossica per i cani e nociva per il sistema nervoso. Può anche rallentare la frequenza cardiaca, offuscare la vista del cane e ostruire la digestione.

Quando è meglio evitare di dare le patate ai cani?

Sicuramente le patate sono da evitare ai cani diabetici, in quanto contengono parecchi zuccheri.

Anche nel caso di obesità o di cane poco attivo, è meglio evitare di somministrare le patate.

Consigli del veterinario

La scelta delle patate deve basarsi soprattutto sull’aspetto, preferire sempre le patate con colore omogeneo. Mai cucinare le patate se hanno un colore verde, in quanto ancora acerbe e quindi tossiche.

Introdurre le patate nella dieta del cane sempre gradualmente e soprattutto chiedete sempre il parere al vostro veterinario.

Sabrina d’Amuri

Medico Veterinario di Barkyn