Cosa sono le piastrine?

Le piastrine sono frammenti di cellule presenti nel sangue ed insieme a globuli rossi e globuli bianchi costituiscono la porzione corpuscolata del sangue.
La loro funzione è quella di arrestare la perdita di sangue nelle ferite e di promuovere quindi la coagulazione.

Quali sono i motivi per i quali il mio cane ha le piastrine basse?

Le cause includono:

  • perdita di sangue
  • disordini del sistema immunitario
  • problemi di coagulazione
  • tumore
  • malattie infettive (es. febbre delle Montagne Rocciose, leucemia felina)

Quali sono le conseguenze delle piastrine basse?

Trombocitopenia è il termine utilizzato per indicare che un paziente non dispone di abbastanza piastrine nel sangue.
Le piastrine sono necessarie per formare coaguli e per aiutare a riparare i vasi sanguigni danneggiati.
Il loro numero può essere insufficiente quando non ne vengono prodotte abbastanza nel midollo osseo oppure quando ne vengono usate o distrutte troppe dal corpo.
Quando la loro quantità diminuisce, si può verificare del sanguinamento incontrollato e se il trattamento è infruttuoso il paziente può morire a causa della perdita di sangue incontrollabile.

Quali sintomi può causare un basso livello di piastrine?

I segni di trombocitopenia sono:

  • petecchie su cute e mucose
  • perdita di sangue dal naso
  • sangue in vomito, feci o urina
  • sanguinamento eccessivo da una ferita
  • mucose pallide
  • letargia
  • debolezza

Come prendersi cura di un cane con le piastrine basse?

La trombocitopenia deve essere trattata non appena riconosciuta.
Siccome molte patologie che causano trombocitopenia non sono ovvie, il veterinario può decidere di iniziare la terapia per le cause più ​comuni prima di conoscere quella esatta.
Il trattamento iniziale può includere trasfusioni di sangue o plasma, steroidi ed antibiotici. Con la diagnosi definitiva il veterinario potrà invece impostare una terapia specifica.
Alcuni pazienti avranno bisogno di medicazioni per mesi fino a quando il loro numero di piastrine non sarà stabile.
Nel tempo necessiteranno di visite cliniche frequenti e conte piastriniche.
I farmaci potranno essere gradualmente diminuiti dopo che il numero di piastrine si sarà normalizzato; sebbene ciò, recidive possono verificarsi nel 50% dei casi ed alcuni pets possono non rispondere al trattamento.

Daniela Cortiana

MRCVS

Published by Daniela Cortiana

ESPERIENZA Dopo la laurea a Milano nell’ottobre del 2015 svolge un tirocinio in una clinica della stessa provincia. Dal 2016 si trasferisce a Londra dove continua l’attività lavorativa occupandosi principalmente di medicina interna e chirurgia dei tessuti molli. Attualmente sta seguendo un percorso di ecografia addominale a Cremona. LA MIA RELAZIONE CON I CANI È cresciuta a contatto con numerosi animali da compagnia e di allevamento della nonna paterna, oltre a svolgere attività di volontariato in diversi canili della provincia di Varese. Nel prossimo futuro le piacerebbe adottare un gatto in cerca di casa.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *