Tipi di iniezioni

Le iniezioni possono essere: endovenose, muscolari e sottocutanee.

  • Le prime prevedono un accesso diretto ad una via venosa, questo significa che il farmaco o soluzione verrà immesso in circolo immediatamente. Per questo motivo è bene che questo tipo di somministrazione sia effettuata esclusivamente dal medico veterinario.
  • Le iniezioni muscolari sono invece effettuate sulla parte anteriore della coscia o in sede paravertebrale
  • Infine le iniezioni sottocutanee si eseguono tra cute e strato muscolare e vengono impiegate per vaccini, microchip, insulina…Nei pazienti diabetici ,ad esempio, che necessitano di somministrazioni frequenti di farmaci per questa via, è fondamentale che sia il proprietario stesso ad eseguirla.

Vediamo insieme come procedere.

Come fare un’iniezione sottocutanea?

1. Inizialmente tosare la parte dove si vogliono effettuare le iniezioni può aiutare a migliorare la visualizzazione, specialmente in cani con un mantello particolarmente fitto. Consiglierei di iniziare con l’area posteriore del collo perché la cute risulta più mobile. Quando più esperti anche la coscia può essere una buona alternativa, o posteriormente sul tronco.

2. Indossare dei guanti in lattice.

3. Disinfettare l’area con un batuffolo di cotone imbevuto di antisettico.

4. Caricare il farmaco nella siringa.

5. Sollevare una piega di tessuto.

6. Inserire l’ago parallelamente alla piega in modo da non coinvolgere gli strati muscolari.

7. Aspirare leggermente per assicurasi di non essere penetrati accidentalmente in un vaso sanguigno.

8. Spingere lo stantuffo

9. Rimuovere l’ago.

10. Applicare una leggera pressione per evitare la fuoriuscita di sangue.

11. Massaggiare l’area interessata per favorire la distribuzione del farmaco.

12. Ultima raccomandazione è che gli aghi andranno smaltiti in contenitori appositi per pungenti.

Daniela Cortiana

MRCVS

Published by Daniela Cortiana

ESPERIENZA Dopo la laurea a Milano nell’ottobre del 2015 svolge un tirocinio in una clinica della stessa provincia. Dal 2016 si trasferisce a Londra dove continua l’attività lavorativa occupandosi principalmente di medicina interna e chirurgia dei tessuti molli. Attualmente sta seguendo un percorso di ecografia addominale a Cremona. LA MIA RELAZIONE CON I CANI È cresciuta a contatto con numerosi animali da compagnia e di allevamento della nonna paterna, oltre a svolgere attività di volontariato in diversi canili della provincia di Varese. Nel prossimo futuro le piacerebbe adottare un gatto in cerca di casa.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *